Storia

Un primo Monastero, risalente al VII secolo d.C. fu edificato per volere di Ato, figlio di Egenio il Longobardo, il quale donò parte dei suoi possedimenti a Padre Fratellus e lo incaricò di costruirvi un centro religioso.

Alcuni secoli dopo, nel 1106, Papa Pasquale II inviò in questi luoghi il monaco benedettino Bernardo degli Uberti, per incontrarsi con famiglie discendenti da Rodolfo da Casola e dai Bosoni della Verrucola. Egli, dopo aver ascoltato le suppliche delle due famiglie, decise di edificare un nuovo Monastero sulle fondamenta delle vecchie rovine e di dedicarlo a San Michele, annettendolo alla potente Abazia di Canossa.

A gestirne le attività furono chiamati i frati canonici regolari, anche detti Frati Bianchi, per il colore del loro saio ed anche per una certa etica morale (il bianco indica “purezza”, in contrapposizione alla corruzione dilagante negli ambienti monastici di quei tempi).

In seguito il monastero ed il borgo che si era formato intorno ad esso, vennero ereditati dalla famiglia D’Herberia, originaria di Rubiera Modena. Qui la famiglia D’Herberia spostò il centro amministrativo delle proprie attività, conservando come centro religioso e sepolcro gentilizio il Cenobio di San Michele.

La vita del monastero si protrasse fino al 1500 circa, fino a quando l’avvento dei Malaspina in Lunigiana segnò profondi cambiamenti: la famiglia D’Herberia rientrò a Rubiera ed i loro possedimenti passarono alla famiglia Malaspina. Monte dei Bianchi, pur divenendo una parrocchia, rimase comunque il punto di riferimento ecclesiastico della zona.

Nel corso dei secoli, il centro divenne famoso, oltre che per l’attività religiosa, anche per la qualità delle sue terre ed ad un notevole fervore agricolo: le colture tipiche dei paesaggi collinari divennero ben presto simbolo e tradizione del luogo.

Col passar degli anni, i vari parroci che si sono susseguiti nella custodia della comunità religiosa, oltre alla loro opera spirituale, si sono impegnati (con l’ausilio di mezzadri e contadini) a proseguire anche l’attività agricola del luogo.

                                                                        Eventi

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                             

Contatti :

Monastero dei Frati Bianchi

Loc. Margine

Monte dei Bianchi, 10

54013 Fivizzano (MS)

Tel\Fax 058597620

Cell: 3408360807

Email: frati.bianchi@libero.it

P.IVA :01089420457